28 febbraio 2008

Flash Mob

Da Wikipedia:

Con il termine flash mob (dall'inglese flash - breve esperienza e mob - moltitudine) si indica un gruppo di persone che si riunisce all'improvviso in uno spazio pubblico, mette in pratica un'azione insolita generalmente per un breve periodo di tempo per poi successivamente disperdersi. Il raduno viene generalmente organizzato attraverso comunicazioni via internet o tramite telefoni cellulari. In molti casi, le regole dell'azione vengono illustrate ai partecipanti pochi minuti prima che l'azione abbia luogo.

Nella maggior parte dei casi, il flash mob non ha alcuna motivazione se non quella di rompere l'ordinarietà dell'esistente. I partecipanti all'azione (flashmobbers) si incontrano in un punto prestabilito per realizzare assieme un'azione corale che non ha alcun senso, se non contestualizzato in quei brevi istanti di evento. In questi casi, il flash mob si presenta come un'azione apolitica, aconfessionale, priva di connotazioni religiose, politiche o sociali; in essa viene unicamente incoraggiata la piena libertà di espressione.


Ed ecco alcuni esempi per cui sto ancora ridendo.

Seguimi!



Domino.



Sparatoria.



Eserciti.



La rotonda (nessuno esce, nessuno entra).



Zombie.




Qual'è il migliore???

24 febbraio 2008

Mio nipotino

Ciao a tutti, come sapete sono diventata ZIA! Lunedì alle 3:35 del mattino è nato Giuseppe. Ha pesato 3 chili e cento, lungo 51 centimetri, con tanti capelli che sembra un porco spino e naturalmente.......BELLISSIMO!! Ve lo presento:


22 febbraio 2008

Libri in prestito

Ciao a tutti!!
Quanto tempo che non scrivo nel dolia best people!
Oggi vi volevo rendere partecipi di un sito molto carino che manda avanti un’ iniziativa a parer mio FANTASTICA.

Prima di tutto vi lascio l’ indirizzo del sito di cui vi parlerò :
http://www.librinprestito.splinder.com/

In cosa consiste quest’ iniziativa?
La signora Franca B. mette a disposizione degli utenti di questo sito i suoi libri: COME ?
Dopo aver consultato il lungo elenco dei libri in suo possesso, si può scaricare e compilare il modulo di richiesta.
Dove sta la particolarità di questo servizio?
Nel fatto che ognuno deve lasciare un qualcosa di sé nel libro che ha preso in prestito:
una semplice frase, una cartolina, una foto.
Qualcosa che indichi che il libro in qualche modo è stato “vissuto “ anche da te.
Le spese di spedizione per la ricezione dei testi sono a carico della signora, mentre gli utenti si devono preoccupare solo delle spese di spedizione al momento della restituzione.

Quali sono le clausole per poter usufruire di questo servizio?

- impegnarsi a rispedire il libro entro un mese dalla data di consegna, nonostante questa data si possa prorogare avvisando in anticipo;

Queste le parole di Franca B.

o Il libro dovrà poter raccontare di te. Quindi via libera alla fantasia: chi sottolinea, chi scrive, chi disegna, chi colora, chi allega lettere, cartoline, foto, biglietti del tram, ricette, … vale tutto. Non importa se quello che scrivi/aggiungi è direttamente collegato al libro… l’importante è che riguardi te, quello che sei, che vivi, che pensi. Non c’è nulla di giusto o sbagliato, di bello o di brutto. Ti chiedo solo di mantenere un linguaggio decoroso perché tutto quello che viene aggiunto al libro rimane per i lettori successivi.


Ora, apparte il fatto che non oso immaginare in che condizioni saranno i libri dopo esser passati in tante mani, : ) saranno più delle agende, mi appresto a compilare il modulo.
Penso che per primo prenderò un libro di poesie di Jacques Prevert, perché racchiude mille ricordi, non per ultimo quello di poter passare sulle famose strade di Parigi con le “feuilles Mortes “, la battaglia in 5° superiore per riuscire ad andare a Parigi, essere a Parigi e leggere le sue poesie. Si si …avrò qualcosa da scrivere in questo libro, e magari allego una foto fatta da me … a Parigi.
Effettivamente, anche a noi quante volte è capitato di prestare libri ad amici e amiche?
A me li hanno sempre resi perfettamente intatti, anche perché potrei diventare furiosa per un libro al quale tengo, rovinato.
Però non è una cattiva idea, il fatto che i tuoi amici o chiunque possa scrivere le note, le sue impressioni nel libro, è anche una sorta di confronto.
Penso che d’ ora in poi appliccherò questa clausola quando presterò un libro.
Forse non qualcosa di così eccessivo, ma qualcosa che comunque parli della persona a cui l’ ho prestato …


Poi , per continuare con la serie di giochetti idioti che ormai pubblichiamo su questo blog,
eccone uno …
che poi sono giochetti che fanno gli psicologi:
non guardate i risultati prima di fare il test.
Matita , foglio e via!



Ordina i seguenti 5 animali secondola tua preferenza:
a. Colibrì
b. Cavallo
c. Farfalla
d. Cane
e. Uccello

Scrivi una parola che descriva ognuno dei seguenti elementi:
a. Cane
b. Gatto
c. Topo
d. Caffè
e. Mare

Pensa a qualcuno che conosci e sia importante per te, e che puoirelazionare con i seguenti colori (non ripetere la tua risposta duevolte, nomina solo una persona per ogni colore ):
a. Giallo
b. Arancione
c. Rosso
d. Bianco
e. Verde

Prima di controllare il risultato assicurati che le tue risposte sianociò che tu REALMENTE senti.
Guarda le interpretazioni sottoQuesto va a definire le tue priorità nella vita :
Colibrì : significa carriera / Cavallo: significa orgoglio /Farfalla : significa amore. /Cane: significa famiglia / Uccello: significa denaro.

La tua descrizione di Cane implica la tua propria personalità
La tua descrizione di Gatto implica la personalità del tuo compagno
La tua descrizione di Topo implica la personalità dei tuoi nemici
La tua descrizione di Caffè è come interpreti il sesso
La tua descrizione di Mare implica la tua propria vita.

Giallo: qualcuno che non dimenticherai mai
Arancione : qualcuno che puoi considerare tuoveroamico (a).
Rosso : qualcuno che ami realmente.
Bianco: la tua anima gemella
Verde: una persona che ricorderai per il resto della tua vita.

io in ordine ho messo cane, farfalla, colibrì, cavallo, uccello.


ecco qua, mi sono rifatta per tutto il periodo in cui sono sparita da questo blog.
E per la cronaca …a Cagliari proseguono i lavori per la metropolitana, così finalmente anche noi
avremo il nostro : ALLONTANARSI DALLA LINEA GIALLA !!!
O forse no … mah!
e a proposito di metropolitana , hanno appena detto al Tg cghe anche in Italia è arrivato il FROZEN: una sorta di 1,2,3 stella.
al comando Frozen tutti i partecipanti oggi, nella stazione Termini sono rimasti immobili per 3 minuti !!!! sotto gli sguardi stupiti di chi come al solito deve correre per non perdere la metro
Ciau !!!!

Auguri ZIA

Anche se con qualche giorno di ritardo, voglio fare TANTISSIMI AUGURI a Marina che da lunedì è diventata ZIA MARY.

Zia del bellissimo Giuseppe.

Tanti auguri a lei ma soprattutto alla neo-mamma Francesca, al neo-papà e ai neo-nonni.

Acquario Tropicale

Ciao a tutti, vi presento il mio acquario con i nuovi arrivati! Ditemi se vi piace.
video
Ciao

15 febbraio 2008

Ho scopato selvaggiamente con una borsetta perché è la prima cosa che mi è passata per la testa e me ne fotto!


...però era in pelle di coccodrillo con l'interno in chiffon, dei bottoni in avorio rifiniti in oro e la cerniera tutta tempestata di pietre preziose!

Il procedimento lo sapete.

1) LE SCARPE CHE INDOSSI

  • jack purcell = ho preso a pugni...
  • ballerine = ho sognato...
  • nike = ho baciato...
  • adidas = ho fumato..
  • puma = ho annusato..
  • tiger = ho chattato con...
  • all star/converse = ho ballato con...
  • superga = ho mangiato...
  • pantofole/ciabatte o babucce = ho scopato selvaggiamente con...
  • prada = ho leccato...
  • bikkembergs = ho sputato in faccia a...
  • gucci = ho bevuto...
  • altro..= ho truffato...
2) L'INIZIALE DEL TUO NOME
  • A = Willy Wonka
  • B = Chuck Norris
  • C = Babbo Natale
  • D = Spider Pork
  • E = Lolly(delle superchicche)
  • F = Molly( ' ' )
  • G = Dolly ( ' ' )
  • H = una mela
  • I = un portatile
  • L = una scarpa
  • M = Topolino
  • N = una tavoletta di finissimo cioccolato
  • O = una fata
  • P = i personaggi di dragon ball
  • Q = Maccio Capatonda
  • R = una borsetta
  • S = una sigaretta
  • T = Hello Kitty
  • U = una TV al plasma
  • V = il braccialetto del/della mio/a socio/a
  • Z = Zorro alias Diego de la Vega
  • Altro = Riccardo Scamarcio

3) IL VOSTRO SEGNO ZODIACALE
  • Ariete = perché sono figo/a
  • Toro = perché c'ho i soldi
  • Gemelli = perché me l'ha detto la mamma
  • Cancro = perché sono disordinato/a
  • Leone = perché sono un alieno/a
  • Vergine = ma non sono tenuto a dirti il perché...
  • Bilancia = perché sono un serial killer
  • Scorpione = perché sono un leso
  • Sagittario = perché sono Chuck Norris
  • Capricorno = perché è la prima cosa che mi è passata per la testa
  • Acquario = perché l'ho letto sull'oroscopo
  • Pesci = perché era scritto nel destino..

4) LA VOSTRA MARCA DI CELLULARE
  • Nokia = e me ne vanto con gli amici!
  • Nec = e ho imparato qualcosa!
  • LG = e me ne fotto!
  • Samsung = e ora sono all'altezza di Chuck Norris!
  • Siemens = e ora Dio ce l'ha con me!
  • Sony Ericsson = e ora mi ubriacherò!
  • Philips = e ora andrò a rincorrere un cane!
  • Motorola = e ora mi candido a Presidente del Consiglio!
  • Sharp = e ora? Che cazzo faccio?
  • Altro = e continuerò a farlo!
  • 2 o più cellulari di marche diverse = e credo che mi taglierò per questo!

14 febbraio 2008

San Valentino Day

Oggi è un giorno tristissimo... per i single! E' vietato assolutamente ascoltare qualsiasi stazione radio specie se si tratta di lattemiele. Vi chiederete perché dico questo?
Stamattina mi trovavavo come sempre sul treno con un anziano dagli occhi azzurrissimi davanti a me (volevo fotografarlo ma mi sembrava brutto, in quest'ultimo periodo sono assalito da una voglia di fare il fotoreporter) e guardavo fuori dal finestrino. Ascoltando la radio mi imbatto nella stazione sudetta e nella fattispecie nel brano "A te" di Jovanotti tratto dall'ultimo album Safari. Una canzone bellissima, mi piacciono tanto tanto le parole, per questo ve la pubblico ma mi raccomando, che sia l'unica di tutta la giornata, troppe canzoni smielate portano al suicidio in questa giornata!

Auguro invece un felice San Valentino pieno di amore e di sesso per tutte le coppie innamorate (più o meno come fanno gli inquilini del piano di sopra, sono da record!!! Due ore e mezza ininterrotte)!



A te che sei l’unica al mondo
L’unica ragione per arrivare fino in fondo
Ad ogni mio respiro
Quando ti guardo
Dopo un giorno pieno di parole
Senza che tu mi dica niente
Tutto si fa chiaro
A te che mi hai
trovato
All’ angolo coi pugni chiusi
Con le mie spalle contro il muro
Pronto a difendermi
Con gli occhi bassi
Stavo in fila
Con i
disillusi
Tu mi hai raccolto come un gatto
E mi hai portato con te
A
te io canto una canzone
Perché non ho altro
Niente di meglio da offrirti
Di tutto quello che ho
Prendi il mio tempo
E la magia
Che con un
solo salto
Ci fa volare dentro all’aria
Come bollicine
A te che sei
Semplicemente sei
Sostanza dei giorni miei
Sostanza dei giorni miei
A te che sei il mio grande amore
Ed il mio amore grande
A te che hai
preso la mia vita
E ne hai fatto molto di più
A te che hai dato senso al
tempo
Senza misurarlo
A te che sei il mio amore grande
Ed il mio
grande amore
A te che io
Ti ho visto piangere nella mia mano
Fragile
che potevo ucciderti
Stringendoti un po’
E poi ti ho visto
Con la
forza di un aeroplano
Prendere in mano la tua vita
E trascinarla in
salvo
A te che mi hai insegnato i sogni
E l’arte dell’avventura
A te
che credi nel coraggio
E anche nella paura
A te che sei la miglior cosa
Che mi sia successa
A te che cambi tutti i giorni
E resti sempre la
stessa
A te che sei
Semplicemente sei
Sostanza dei giorni miei
Sostanza dei sogni miei
A te che sei
Essenzialmente sei
Sostanza
dei sogni miei
Sostanza dei giorni miei
A te che non ti piaci mai
E
sei una meraviglia
Le forze della natura si concentrano in te
Che sei
una roccia sei una pianta sei un uragano
Sei l’orizzonte che mi accoglie
quando mi allontano
A te che sei l’unica amica
Che io posso avere
L’unico amore che vorrei
Se io non ti avessi con me
a te che hai
reso la mia vita bella da morire, che riesci a render la fatica un' immenso
piacere,
a te che sei il mio grande amore ed il mio amore grande,
a te
che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di più,
a te che hai dato
senso al tempo senza misurarlo,
a te che sei il mio amore grande ed il mio
grande amore,
a te che sei, semplicemente sei, sostanza dei giorni miei,
sostanza dei sogni miei...
e a te che sei, semplicemente sei, compagna dei
giorni miei...sostanza dei sogni...

12 febbraio 2008

Vita da Zingaro

Cari amici, quest'oggi volevo condividere con voi alcune mie considerazioni riguardo questa specie umana che vive nelle nostre metropoli, lo zingaro. Ieri sera tornavo da lavoro in treno e nel mio stesso vagone c'erano 2 zingare, come faccio a sapere che lo erano? Beh innanzitutto dalla puzza, poi dalle ciabatte aperte e i calzettoni sporchi (credo di cacca), dalla gonna lunga e lurda e infine dalla faccia e dal linguaggio odioso che parlano! Basta?
La signora in questione quella che nella foto è seduta nelle scale stava ricaricando il suo bel nokia N73 (porca puttana io ho un modello piu scrauso del suo!) e nel fratempo parlava con la sua amica zingara di non so che cosa nel suo linguaggio odioso! Ovviamente non andavano in giro a mani vuote, una bella carrozzina piena di tutto e di più, bacinelle, coperte... chissà dove le avranno rubate tutte ste cose. Alla fine sono scese a Muratella, guardacaso. Dal treno insieme a loro sono scesi altri zingari, i maschi del branco, quelli che si divertono a derubare gente minacciandoli con un coltello nelle ultime corse del treno quando è quasi deserto. Stamattina ho fotografato il passaggio che dalla stazione porta alla loro residenza... ma che dico residenza, loro per asintoto sono un popolo nomade... sih, de ghisa!

Morale: IO ODIO GLI ZINGARI ma non sono razzista!

07 febbraio 2008

Aladin

Ieri ho rivisto Aladin... Anche io voglio trovare la mia principessa e farle vedere come è sorprendente il mondo accanto a me! Uffa, si avvicina San Valentino e odio tutte ste canzoncine d'amoreeeeeeeee!

04 febbraio 2008

Cloverfield

No, non parlerò del film. Dirò semplicemente che è S.T.U.P.E.N.D.O. , consigliato a tutti gli amanti del genere catastrofico/mostri marini/città in pericolo/mal di mare/un po' horror/fuggi fuggi e non girarti.

Ma piuttosto risponderò ad alcune domande che io e Carlo ci siamo posti e che si è posta Lilly qui.

Riporto il mio commento al post.

La videocamera non rimane accesa 24 ore, ma solo una settantina di minuti, ossia la durata del film. La videocassetta è stata riprodotta così come è stata trovata.

Una cassetta può durare anche 90 minuti, e una comune batteria dura circa due orette.

La visione a infrarossi nelle videocamere si trova facilmente, io stesso ho una Sony con questa opzione che funziona bene esattamente come ha funzionato in quel tunnel.

Anche il faretto è un optional quasi comune nelle videocamere.
Magari Rob ha speso qualcosina in più per avere una videocamera decente.

Se non fossero morti sotto quel ponte, il film sarebbe iniziato con le "interviste ai sopravvissuti" a Porta a Porta e a Matrix. In quel modo ci sarebbe stato un taglio più umano. Così invece il film è prettamente adrenalinico e catastrofico e il regista si dissoccia da qualunque commento positivo o negativo sul comportamento dei ragazzi o sulle operazioni militari.

Alcuni dubbi però rimangono.

La celerità dell'arrivo dei militari, che arrivano con carri armati ("quasi li avessero parcheggiati in casa" come disse Carlo) e un plotone enorme praticamente istantaneamente.
Immaginiamo cosa sarebbe successo qui: il mostro, sbucato dal porto di Cagliari, dopo aver decapitato la statua di Carlo Felice in Piazza Yenne, aver schiacciato la casa di qualche mio professore (col prof dentro (dai, anche qualche vostro prof!)), aver fatto colazione a base di fenicotteri rosa a Molentargius e essersi fatto una pennichella disteso sui vitigni di Dolianova, arriva a Iglesias, depone le uova nelle gallerie delle vecchie miniere, per poi dirigersi verso Arborea per rifocillarsi (dopo lo sforzo) con una scorpacciata di mucche da latte. Continua a passeggiare per l'isola, si ferma a Bitti per il concerto dei Tenores de Bitti, a Posto Torres prende un traghetto carico di turisti e se lo svuota in bocca tipo pacchetto di patatine, visita Castelsardo, si dirige in Costa Smeralda, ci libera di Lele Mora e di tutti i tronisti, schiaccia Villa Certosa (ben ti stà!), si rituffa in mare e sparisce.

...
...
...

Dopo qualche oretta arrivano i militari che, non sapendo dove sia, applicano la procedura Tabula Rasa sull'intera isola, facendo scomparire la Sardegna dalle carte geografiche (so che a molti piacerebbe, ma state tranquilli, era solo un film!!!).

Ma torniamo a Cloverfield. Un altro dubbio: può una debole ragazza che cade su un pezzo di ferro che le trapassa il corpo entrando dalla schiena, sbucando dal petto e passando attraverso il cuore, vivere per circa due orette, e poi, una volta estratta dal ferro, scappare per tutta New York e avere la forza anche di strascinare per qualche metro il corpo di un uomo di una settantina di chili?

Mah!!!

Andate a vederlo e mi risponderete.

PS: adesso torno a studiare che la casa del prof è ancora in piedi :-(

Refferer